artigiano che lavora
logotipo
territorio e tradizioniprogetto terracottaproduttori artigianipersonaggi e storiecontatti
logotipo forno

 

regione dell'umbria

 

comune di deruta

aics

TERRITORIO E TRADIZIONE

La produzione umbra delle terrecotte ha origini molto antiche. Non si conoscono con precisione gli albori di tale attività, tuttavia si ha testimonianza dell’esistenza di sistemi industriali e specializzati di produzione già in epoca etrusca e romana. É probabile che a queste epoche risalga la diffusa presenza di impianti e siti produttivi che ha caratterizzato la nostra regione.

Pur con le innovazioni tecnico-produttive introdotte in epoca tardo-medievale, la produzione di terrecotte in Umbria ha interessato, con diversi livelli di specializzazione, pressochè ogni centro della regione fino ai primi decenni del secolo scorso, allorchè la produzione industriale in gran serie di stoviglie e utensili in metallo, anche a causa degli eventi bellici, rese obsoleta la lavorazione artigianale delle terrecotte. Più tardi l’impiego di materie plastiche darà un definitivo colpo anche ai residui usi agricolo-alimentari.

Attualmente la produzione di terrecotte invetriate sopravvive, con qualche consistenza, solo nei centri di Ripabianca e Ficulle.
Ripabianca è un castello di origine medievale il cui nome deriva probabilmente dalle caratteristiche del terreno e certamente la grande disponibilità d'argilla della zona ha favorito la nascita e lo sviluppo di tale attività produttiva.

La località è al centro di una vasta zona caratterizzata da una particolare vocazione ceramista, che ha visto in passato specializzarsi centri come Torgiano, Deruta, Collazzone, Marsciano e Todi e che si manifesta ancora oggi a Deruta con la produzione di maioliche e a Marsciano con i laterizi.