artigiano
logotipo
territorio e tradizioneprogetto terracottaproduttori artigianipersonaggi e storiecontatti
logotipo terracotte

 

regione dell'umbria

 

comune di deruta

aics

FORNACI

A Ripabianca si sono conservate ben quattro fornaci a legna, di cui una ancora in uso. Tali fornaci, il cui impianto ricalca quello antico documentato da Cipriano Piccolpasso, rappresentano un’eccezionale testimonianza in termini di patrimonio edilizio, documentazione storica e cultura del lavoro, tanto più se si considera che della maggior parte delle antiche fornaci a legna umbre non è rimasta traccia.

I forni a legna sono a pianta rettangolare e si compongono di due ambienti, costruiti in mattoni, posti su due livelli diversi: in quello più basso s’inserisce la legna, mentre in quello soprastante si dispongono, secondo regole precise, gli oggetti da cuocere.

La fase di cottura dura circa quindici giorni e prevede diversi momenti: si caricano gli oggetti e si mura la porta d’accesso della fornace, quindi si accende il fuoco nel vano sottostante e lo si alimenta in modo costante per tre giorni fino al raggiungimento della giusta temperatura; da ultimo, dopo aver constatato con appositi monitoraggi che la temperatura ottimale è stata raggiunta, si lascia raffreddare il forno per alcuni giorni e si procede allo smuramento della porta e al recupero delle terrecotte.